Prendiamo il volo verso la Sicurezza: Safety Day 2024

Paragrafi

Prendiamo il Volo verso la Sicurezza: Safety Day 2024

Se c’è un settore dove la sicurezza è al primo posto, certamente è quello dell’aviazione. Per noi di Professional Aviation infatti, la sicurezza è un valore imprescindibile che richiede un’esplorazione e un approfondimento continui.

Anche quest’anno la nostra Academy ha organizzato il Safety Day con l’obiettivo di promuovere una cultura della sicurezza e aumentare la consapevolezza degli operatori, dei futuri piloti professionisti e delle organizzazioni aeroportuali sui rischi operativi e le relative strategie di prevenzione.

Il Safety Day è molto più di una semplice giornata di formazione, è un’opportunità per studenti e istruttori di unirsi per riflettere sui progressi compiuti e approfondire nuovi protocolli e pratiche.Inizio modulo

L’evento si è tenuto presso la nostra Academy il 16 maggio scorso e ha visto la partecipazione di militari ed esperti del settore aeronautico italiano con l’obiettivo di coinvolgere e fornire informazioni dettagliate in materia di sicurezza ai 200 ospiti presenti.

Il programma della giornata: un’opportunità per imparare e crescere

Nel corso della giornata si sono susseguiti una serie di interventi tenuti da specialisti per dare il giusto peso a temi cruciali e attuali.

Il nostro CEO e Founder di Professional Aviation Vito Preti ha moderato gli interventi, accogliendo tutti gli ospiti e gli illustri relatori presenti. Ha introdotto l’evento con un episodio che lo ha visto protagonista durante la fase di addestramento sull’elicottero, ponendo l’accento sull’importanza della formazione nella gestione delle emergenze.

Il primo brief ha ripercorso “la valutazione del rischio” e la presentazione dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo relazionati dal Gen. Amedeo Magnani e Gen. Luca Valeriani.

Magnani, Safety Manager di Professional Aviation, ha esplorato la complessità della sicurezza del volo che dev’essere completamente integrata nei vari processi operativi, sottolineando quanto sia nobile questo incarico per “il privilegio di salvare delle vite”. Il Generale, oltre che porre l’accento sulla gestione pratica, formazione, esperienza nella sicurezza del volo, ha sottolineato l’importanza di alcune fondamentali soft skills: la comunicazione e “lo spogliatoio”.

Il Gen. Valeriani, Presidente dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo, ha presentato con orgoglio la A.N.S.V. e le relative attività di studio e di indagine finalizzate a garantire il continuo miglioramento della sicurezza del volo con l’obiettivo di identificare le cause e prevenire alcuni eventi. Grazie all’intervento del Com.te Giulio Rosati, investigatore dell’A.N.S.V., il pubblico ha potuto assistere ad una vera e propria inchiesta relativa ad un incidente aereo, definendone presupposti, cause, concause, conseguenze.

L’Ing. Fabio Nicolai, Vice Direttore Generale ENAC, ha poi introdotto i principi chiave della Just Culture, una prospettiva innovativa sulla sicurezza che promuove attivamente la collaborazione tra operatori, la responsabilità personale e la segnalazione volontaria degli incidenti per implementare la sicurezza complessiva del sistema e dei protocolli preventivi. Ha posto anche l’accento sull’evoluzione dei sistemi di sicurezza, oggi SMS (Security Management System). Nicolai, con sentito trasporto, ha ringraziato anche l’Aeronautica Militare per il supporto fornito dagli Ispettori di Volo.

Nel suo intervento, il Gen. Francesco Vestito, Direttore per l’impiego del Personale Militare (DIPMA), ricordando la sua pluriennale esperienza sul velivolo Tornado, ha messo in evidenza come  la cultura della Sicurezza del Volo abbia positivamente influenzato la sua carriera militare sia come Pilota che come Ufficiale. Ha poi portato all’attenzione del pubblico le procedure utilizzate per evitare conflitti tra i voli militari a bassa quota e il traffico civile.

A chiudere gli incontri il Dott. Claudio Vicini Specialista in Otorinolaringoiatria che ha tenuto un interessante intervento sul barotrauma. Nei giorni precedenti all’evento, Vicini ha distribuito su questionario agli allievi, i cui risultati sono stati utili per il suo intervento; questo si è focalizzato su alcune manovre preventive che i piloti devono adottare durante il decollo e atterraggio per ridurre il rischio di congestione nasale o infezioni dell’orecchio.

Safety day 2024: il successo della sicurezza

Con questo Safety Day, celebriamo i progressi compiuti nell’assicurare voli sicuri, pronti ad affrontare le sfide che ci attendono per continuare a garantire eccellenza nella sicurezza.

La partecipazione attiva di circa 200 ospiti, tra cui allievi in corso, ex allievi, aeronautica militare, piloti di linea, piloti di elicottero, Enac, Enav, Esercito, forze dell’ordine, scuole, e istituzioni locali, ha evidenziato l’interesse per l’evento, dimostrando quanto sia importante promuovere iniziative di questo tipo per avvicinare i settori dell’aviazione civile e militare e per favorire una collaborazione sinergica nella promozione della sicurezza del volo.

Volare sicuri è una priorità assoluta e insieme possiamo assicurarci che rimanga sempre così.

Ci vediamo al prossimo Safety day!