Molti piloti salgono su un aeroplano dotato di paracadute balistico, pensando che non sia necessario un addestramento specifico per poter utilizzare questo importante sistema di sicurezza che è invece necessario conoscere bene, per poterlo utilizzare in volo senza rischi e con successo.

Il paracadute balistico è un paracadute che viene installato sull’aeroplano ed è azionabile in situazione d’emergenza: il sistema permette di lanciare, grazie ad un razzo a propellente solido, un paracadute che è fissato all’interno del velivolo grazie a delle cinghie.

Il sistema è in pratica composto dal paracadute, dalle cinghie di fissaggio e da quelle di sospensione, da un’unità d’estrazione e dal razzo. Il paracadute balistico è attivabile grazie ad una maniglia, che però prevede un sistema protezione che impedisca l’apertura accidentale sia a terra che in volo: è necessario infatti, prima di decollare, rimuovere un pin di sicurezza e, in volo, una cover per poter tirare la maniglia che aziona il sistema.

I paracaduti balistici hanno rivoluzionato la sicurezza nel settore dell’aviazione generale fornendo un’ulteriore misura di sicurezza agli occupanti dei velivoli, teoricamente in modo simile a come fanno le cinture di sicurezza sulle automobili.

Quando attivare il paracadute?

La risposta non è semplice e su questo punto molti piloti entrano in discussione, soprattutto sui forum di settore. Questa indecisione era dovuta, nei primi anni, alla mancanza (a parte i test di certificazione) di una statistica che avvalorasse l’utilità di questo sistema. Adesso invece, dopo quasi vent’anni dalla sua prima introduzione, i numeri ci dicono una cosa molto importante: tutti coloro che lo hanno usato si sono salvati.

Per questo motivo possiamo dire che ai giorni nostri, una delle principali motivazioni che porta anche piloti con anni di volo a non aprire il paracadute, non permettendo al velivolo di decelerare andando così incontro a impatti molto violenti sul terreno, è la mancanza di un addestramento adeguato. Addestramento che va ben oltre il semplice gesto fisico di raggiungere la leva di attivazione. L’indecisione di un pilota nell’azionare il paracadute può essere fatale.

Dunque il fattore tempo è determinante: Per questo occorre conoscere bene quali sono gli scenari in cui bisogna usare il paracadute e nel momento in cui ci si riconosce all’interno di uno di quei scenari non si deve fare nessun’altra valutazione, le mani devono muoversi da sole per svolgere la procedura di apertura che si è provata e riprovata in addestramento. Quello che ricordiamo sempre ai nostri allievi è che la decisione di aprire il paracadute non viene mai presa nel momento in cui si verifica la situazione di emergenza, ma è una decisione che viene presa mesi o anni prima a tavolino durante l’addestramento iniziale e ricorrente del pilota. Solo questo permette di salvare secondi preziosi, secondi che sono necessari per avere una corretta apertura del paracadute.

Ogni situazione di emergenza, infatti, richiede diverse valutazioni: se l’aeroplano ha un assetto fortemente in picchiata e perde quota velocemente, è consigliato attivare il paracadute il prima possibile. Se invece il pilota ha il controllo dell’aereo, può scegliere di arrestare la discesa e poi aprire il paracadute balistico.

Attivare in tempo il paracadute balistico implica inoltre una dose di sangue freddo che in situazioni di emergenza può non essere così comune. Ecco perché è importante per il pilota, oltre a ripassare la procedura di utilizzo del paracadute durante il briefing di decollo, eseguire anche un piccolo esercizio durante la salita iniziale: raggiungere la leva del paracadute ogni volta che si supera la quota minima di apertura. Questo gli permetterà di sviluppare la memoria muscolare del gesto e di renderlo più istintivo qualora si dovesse presentare l’occasione.

Allaccia sempre le cinture

Quando si aziona il paracadute, la decelerazione indotta da questo può essere molto forte: se non si è ben ancorati al sedile con le cinture, l’impatto può essere eccessivo. Ecco perché è importante durante il volo tenere le cinture allacciate: un piccolo gesto che non deve essere mai trascurato.

Volare è un’esperienza che provoca sempre qualche brivido, anche per i piloti più esperti, ma è comunque importante dare priorità alla propria sicurezza: conoscere le caratteristiche e le guidelines di utilizzo del paracadute balistico può fare davvero la differenza in una situazione d’emergenza.

Ecco perché ai nostri piloti insegniamo anche questo nei nostri corsi di volo: contattaci subito per scoprire nel dettaglio la nostra offerta didattica e maggiori informazioni sulla nostra scuola.