Quando si sente parlare di un incidente aereo, non è raro chiedersi quanto il fattore umano abbia inciso sugli avvenimenti: a volte purtroppo il sospetto che l’inconveniente sia in parte conseguenza delle scelte prese dai piloti non è poi così lontano dalla realtà.

In uno dei nostri articoli abbiamo citato l’arroganza e l’egocentrismo tra gli atteggiamenti più pericolosi che un pilota può adottare. Dietro l’arroganza possono esserci molte ragioni psicologiche: non possiamo nascondere il fatto che una certa sicurezza di sé e l’autocompiacimento sono tratti comuni a molti piloti.

Sono caratteristiche che non sono negative in sé, ma che calate in determinati contesti, possono portare a conseguenze pericolose. Infatti, tutti le volte che un pilota devia dalle procedure operative standard e sceglie di non ascoltare gli input degli altri membri del suo equipaggio o di chi gli fornisce informazioni da terra, rende la situazione imprevedibile e crea le condizioni per errori irrimediabili.

La prospettiva opposta all’arroganza è a nostro parere consigliabile, specialmente per i piloti all’inizio della loro carriera: stiamo parlando di “umiltà” e di seguito ti spieghiamo perché questo atteggiamento è sicuramente più produttivo del suo esatto contrario.

I piloti umili si rendono conto che, indipendentemente da quanto siano esperti, ben addestrati e naturalmente dotati, possono comunque commettere errori e sono per questo più predisposti ad imparare e a migliorarsi. Un pilota umile non ritiene mai di possedere una conoscenza totale, si affida alle procedure operative standard ed è disposto ad ascoltare l’equipaggio. In breve, il pilota umile è un pilota “sicuro”, per se stesso e per gli altri.

Ci sono alcune buone abitudini che possono aiutarti ad assumere un atteggiamento più orientato all’ascolto e alla proattività: vediamoli insieme.

Analizza causa ed effetto

Un elemento chiave per la sopravvivenza per tutti gli esseri umani è la capacità di legare la causa all’effetto. I piloti in particolar modo devono avere una forte natura orientata ad analizzare i risultati: solo così possono comprendere appieno il perché di quello che gli sta accadendo attorno.

Un pilota arrogante sa distinguere tra voli con buone prestazioni e voli “cattivi”, ma presume che tutte le sue azioni portino sempre a buoni risultati. Non ha l’umiltà di analizzare le cause di un errore, di un volo non tranquillo, di un ritardo: si limita piuttosto a dare la colpa alle azioni di qualcun altro, al “sistema” o semplicemente alla sfortuna.

Un pilota umile comprende che tutte le procedure sono finalizzate al buon esito del volo e se qualcosa è andato storto, bisogna rivedere le azioni e le scelte prese e capire quali vanno migliorate. È un atteggiamento che implica molta onestà, perché spesso bisogna ammettere di aver fatto valutazioni sbagliate.

Cerca sempre la verità

 Il punto fondamentale che distingue arroganza e umiltà è la capacità di essere onesti. Non è facile essere sinceri con se stessi e ammettere le proprie lacune, ma è questo l’atteggiamento  migliore che ti eviterà di cadere dell’autocompiacimento.

Un pilota arrogante tende a ignorare le procedure operative standard che richiedono uno sforzo aggiuntivo, quelle che danneggiano la sua idea di essere al si sopra di tutto o quelle che  richiedono l’implicita ammissione di aver sbagliato in passato.

I piloti umili, al contrario, si rendono conto che non possono sapere tutto, che possono persino  dimenticare le cose che una volta sapevano e che dunque non sono immuni dal commettere errori. Un pilota così sa prendersi carico delle sue responsabilità.

Sii autocritico

Quando qualcosa intorno a noi non va come sperato, il 90% delle volte la causa principale sta proprio in una nostra scelta.

Un pilota arrogante ha sempre una scusa per tutto e trova sempre qualcuno da incolpare.

Un pilota umile ha una mente aperta e svincolata da pregiudizi quando si tratta di individuare il legame causa ed effetto di ciò che accade nella cabina di pilotaggio. Quando qualcosa non va come previsto, pone le proprie azioni in cima alla lista dei sospettati e accetta apertamente le sue responsabilità, cercando di imparare dall’episodio.

Un pilota che fa autocritica, tende a seguire le procedure standard e riesce così a creare un ambiente di lavoro all’interno del cockpit più rilassato ed efficiente. E questo ci porta al punto successivo: un pilota umile, per chi lavora con lui e per chi gli sta intorno in generale, è affidabile.

Un pilota umile è affidabile

 Abbiamo già detto che un pilota arrogante è imprevedibile: di contro, un pilota umile, scegliendo le procedure, è più prevedibile e dunque è più facile riporre in lui la nostra fiducia.

Un pilota arrogante segue le procedure standard solo se pensa che siano convenienti o quando viene osservato da qualcuno che teme (un esaminatore, un superiore o magari un ispettore dell’autorità).

Un pilota umile, si rende conto che quelle procedure e tutti gli insegnamenti sono state pensati per soddisfare le esigenze di tutti i piloti, inclusi quelli più esperti che possono comunque essere vittima della stanchezza o di una dimenticanza occasionale.

Se la situazione richiede una deviazione occasionale dalle consuete procedure, un pilota umile sceglie di analizzare la situazione, valuta perché quelle procedure possono non funzionare e solo allora interviene modificando la procedura.

Guarda sempre al di là del tuo naso

 L’obiettivo principale in aviazione è quello di portare a termine il volo senza mettere a repentaglio la sicurezza di nessuno e senza violare nessuna regola: questo deve essere il tuo vero scopo da pilota, prima ancora della tua personale soddisfazione professionale.

Dunque, riassumendo: il pilota umile capisce che c’è una causa per ogni avvenimento; è onesto abbastanza da capire che spesso e volentieri è lui stesso la causa di quello che avviene; il suo atteggiamento è prevedibile e dunque affidabile e la sua attitudine a migliorare è spesso contagiosa anche per tutto lo staff che lavora con lui.

In quanto scuola di volo per i piloti di linea di domani Professional Aviation è in prima linea tutti i giorni per far si che la cultura del miglioramento continuo entri a far parte, fin dalle prime lezioni di volo, nel bagaglio di esperienza di tutti i nostri allievi.