Tra il sogno di volare e la realtà di diventare un pilota d’aereo, ci sono due passaggi fondamentali: studio e il conseguimento della licenza da pilota. La licenza, che viene spesso chiamata anche “brevetto di volo”, è un documento che attesta la capacità del suo titolare di pilotare un aeromobile, secondo le modalità e i limiti delle certificazioni contenute nella licenza stessa.
Nella normativa italiana esistono varie categorie di aeromobili, per le quali esiste una licenza di pilota e più abilitazioni o certificati:

– velivoli

– elicotteri

– alianti

– palloni

– dirigibili

Esiste inoltre una seconda distinzione importante tra il volo ricreativo e senza scopo di lucro e il volo professionale e commerciale, che prevede che il titolare può volare dietro compenso.
Durante il percorso che porta a diventare piloti di aeromobile, lo studente viene addestrato per ottenere specifiche abilitazioni, cioè titoli aeronautici che annotati sulla licenza certificano che il pilota è in grado di svolgere specifiche attività come:

– pilotare un determinato modello di velivolo;

– volare durante la notte (night rating);

– effettuare voli con il solo aiuto degli strumenti in caso manchi la visibilità esterna (I.R. – Instrumental Rating);

– essere abilitati a pilotare velivoli immatricolati in Europa (licenza EASA) o immatricolati negli Stati Uniti d’America (licenza FAA).

Le Abilitazioni conseguite sono dunque riportate sulla licenza e sono rilasciate al termine di un corso di addestramento teorico-pratico svolto presso organizzazioni di addestramento approvate (Approved Training Organization – ATO) dalle Autorità Aeronautiche nazionali.

Requisiti fondamentali per diventare pilota

L’idoneità psico-fisica è il primo requisito imprescindibile per ottenere la licenza da pilota: deve essere certificata dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o da un ambulatorio della Sanità Marittima del Ministero della Salute.

Esistono due classi di accertamenti dell’idoneità psico-fisica diversi in considerazione della licenza che si intende conseguire:

– II classe per privati

– I classe per commerciale e linea.

Per diventare pilota di velivolo occorre seguire un corso che comprende una parte teorica e una parte pratica in volo e/o su un simulatore di volo: si può seguire il corso presso una scuola di volo certificata o approvata da ENAC. Dopo il corso, occorre sostenere un esame teorico-pratico.

Per quanto riguarda i requisiti scolastici, si può intraprendere il corso per diventare piloti professionisti dopo aver conseguito il diploma di scuola media superiore oppure con la licenza di terza media e dopo aver superato un test di matematica, fisica e inglese, per verificare le conoscenze di base dello studente.

Quali licenze si possono conseguire da Professional Aviation

Da Professional Aviation puoi conseguire le principali licenze di pilotaggio:

– licenza di pilota di volo da diporto o sportivo (VDS)

– licenza di pilota privato (PPL)

– licenza di pilota commerciale (CPL)

– licenza di pilota di linea (ATPL)

Licenza di pilota VDS

La licenza di pilota per volo da diporto o sportivo è il titolo che permette di pilotare velivoli ultraleggeri ovvero velivoli di peso non superiore ai 450 kg (550 kg per gli Anfibi e Idrovolanti). L’età minima richiesta per conseguire l’attestato VDS è 16 anni.

Da Professional Aviation potrai scegliere il mezzo più adatto a te tra gli ultraleggeri della nostra flotta. Da noi puoi conseguire:

– VDS basico, che ti permette di prendere la licenza di pilota VDS e pilotare da solo velivoli della categoria VDS; il corso comprende 33 ore di teoria e 16 ore di volo con l’istruttore;

– abilitazione passeggero, che ti permette di portare con te un passeggero in viaggio; il corso comprende 3 ore di volo focalizzate sulle emergenze;

– VDS avanzato, che è l’abilitazione che ti permette di attraversare le zone di traffico controllato e di atterrare anche negli aeroporti dell’aviazione generale.

Licenza di Pilota Privato (PPL)

Il brevetto di pilota privato è la licenza di volo che ti permette di pilotare un aereo per scopi privati, cioè senza scopo di lucro. I requisiti d’età per iscriversi al corso di pilotaggio prevedono di avere un’età minima di 16 anni, mentre per conseguire l’esame bisogna avere minimo 17 anni. Da Professional Aviation i corsi per l’addestramento e l’abilitazione al volo sono:

– corso PPL EASA, che comprende 100 ore di teoria, 45 ore di volo svolte a scelta su P2008 o Cirrus SR20. La licenza PPL EASA ti permette di pilotare aeromobili immatricolati in Europa;
– corso PPL FAA, con la quale potrai pilotare aeromobili immatricolati negli Stati Uniti. Con noi puoi seguire il corso e conseguire l’esame, oppure, se hai già la licenza PPL EASA, ci occupiamo della conversione d’ufficio nell’equivalente titolo FAA;
corso CBM/IR EASA, cioè il corso di abilitazione strumentale, che consente di pilotare di notte o in condizioni meteorologiche di scarsa visibilità;
corso Night Rating, per l’abilitazione al volo notturno;
CIRRUS TRANSITION TRAINING che permette, a chi ha già una licenza di volo, di abilitarsi al pilotaggio di un aereo Cirrus SR20/22/22T.

Licenza di pilota commerciale (CPL)

Il brevetto di volo come pilota commerciale, permette di pilotare un aeromobile per scopi remunerativi, come pilota in voli di trasporto aereo commerciale su velivolo certificato per pilota singolo oppure come copilota.

Il requisito d’età è di avere minimo 17 anni, mentre per sostenere l’esame bisogna avere almeno 18 anni. I requisiti invece pratici sono avere la licenza di pilota privato (PPL) e avere effettuato  almeno 150 ore totali di addestramento in volo.

Licenza di pilota di linea (ATPL)

La licenza di pilota di linea rappresenta l’ultimo step per diventare pilota di linea: permette al candidato di diventare pilota in voli di trasporto aereo commerciale su qualsiasi velivolo certificato per pilota singolo oppure come copilota nel trasporto aereo commerciale su velivolo ad equipaggio plurimo.

La Licenza ATPL da Professional Aviation si ottiene frequentando un percorso modulare ha come obiettivo quello di fornire allo studente una completa conoscenza della teoria, le capacità di pilotaggio e i titoli necessari per svolgere la professione di pilota di linea.

I moduli previsti per il corso ATPL sono:

– PPL, ovvero Private Pilot Licence;
– ATPL THEORY, cioè il corso teorico;
– HOURS BUILDING cioè un programma di ore di riempimento;
– NIGHT QUALIFICATION cioè l’abilitazione al volo notturno;
– IR ovvero l’Instrument Rating;
– COMPLEX RATING, cioè l’abilitazione per il carrello retrattile e per l’elica a passo variabile;
– MEP e IR-ME, che rispettivamente abilitano al “Multi Engine Piston” e all’ Instrument Rating su velivoli plurimotore;
– CPL cioè la Licenza di pilota commerciale.

Il corso è strutturato secondo la metodologia didattica “per scenari” che, a differenza della metodologia tradizionale dell’addestramento “per manovra”, è stata studiata per consentire allo studente di apprendere la tecnica e la gestione di tutti i fattori esterni connessi al volo.

Se sei determinato a intraprendere la professione come pilota di linea, Professional Aviation sarà il giusto mezzo per poter raggiungere il tuo traguardo: ti forniremo tutte le informazioni utili per conoscere il percorso di studio che ti aspetta e tutte le possibilità che questa professione può offrirti per il tuo futuro.