Il più delle volte gli aeroporti ci sembrano tutti più o meno uguali: piste, terminal, nastri per i bagagli, parcheggio, qualche negozio e il solito tran tran quotidiano. Ma in alcune parti del mondo, gli ingegneri hanno dovuto davvero pensare fuori dagli schemi per costruire aeroporti che possono quasi sfidare le leggi della fisica e a volte anche del buon senso!

Stiamo parlando di aeroporti che possono anche essere molto trafficati e dove atterrare può essere davvero un’impresa, ma che hanno comunque un gran fascino per i visitatori e per noi piloti.

Aeroporto di Gibilterra – Gibilterra

Per gli automobilisti che si trovano a viaggiare sulla Winston Churchill Avenue di Gibilterra non è raro restare fermi nel traffico a causa del passaggio di un aereo. Infatti l’aeroporto di Gibilterra interseca proprio questa strada principale, che viene chiusa durante gli atterraggi e i decolli degli aerei. Non ti lamenterai più così tanto del traffico, non è vero?

Professional-aviation-aeroporto-gibilterra

Aeroporto di Gisborne – Gisborne, Nuova Zelanda

In Nuova Zelanda hanno voluto invece “fare di meglio” rispetto a Gibilterra e hanno lasciato che una linea ferroviaria, la Palmerston North-Gisborne Line, fosse libera di attraversare la pista principale dell’aeroporto di Gisborne. Sicuramente la vista dalle carrozze del treno deve essere davvero suggestiva!

Aeroporto Don Mueang – Bangkok, Thailandia

E dopo treni e strade, perché non costruire anche un campo da golf in mezzo alla pista? L’aeroporto Don Mueang assomiglia a qualsiasi altro aeroporto di medie dimensioni al mondo finché non lo si osserva più da vicino: proprio tra due piste è posizionato un campo da golf. I golfisti ovviamente non possono giocare ogni volta che un aereo atterra, ma se sei un appassionato di questo sport e cerchi un campo esclusivo, questo fa sicuramente per te!

Aeroporto di Kansai – Osaka, Giappone

L’aeroporto di Kansai, ad Osaka, è il primo aeroporto offshore al mondo ad essere costruito su un’isola completamente artificiale. L’isola è lunga 4 chilometri e larga 2,6 chilometri e vanta due piste di oltre 3.500 metri.

Aeroporto di Kansai – Osaka, Giappone

Aeroporto Cristiano Ronaldo – Santa Cruz, Madeira, Portogallo

E se parliamo di strutture ingegneristiche d’avanguardia, non possiamo non citare la pista dell’aeroporto di Madeira. Si trova su una piattaforma, in parte sull’oceano, supportata da 180 colonne, ciascuna alta circa 70 metri (230 piedi). Questa struttura è servita per allungare la pista originaria, che essendo molto corta provocava spesso incidenti, anche piuttosto gravi e mortali.

Professional-aviation-Aeroporto-Cristiano-Ronaldo–Santa Cruz-Madeira-Portogallo

Aeroporto Princess Juliana – Saint Martin, Paesi Bassi

L’aeroporto Princess Juliana è diventato famoso in tutto il mondo non per le sue strutture e comfort, ma per una miriade di foto e video che girano sul web e che mostrano i turisti di questa isola caraibica sdraiati in spiaggia con un aereo che vola a pochi metri sopra le loro teste.

Poco prima dell’atterraggio, gli aerei di questo aeroporto volano infatti sopra una spiaggia pubblica sulla costa del Mar dei Caraibi ad una distanza da terra davvero bassissima.

 

Ice Camp Barneo, Polo Nord

Sembra la location di un film, ma in realtà questo aeroporto è costruito su una lastra di ghiaccio alla deriva ed è aperta al traffico aereo solo per quattro settimane all’anno.

Professional-aviation-Ice Camp Barneo-Polo Nord

Aeroporto di Tenzing-Hillary – Lukla, Nepal

Salire sul Monte Everest è già di per sé un’impresa da brividi, ma per tutti coloro che decidono di sfidare il grande gigante terrestre, ci sono prima da affrontare i pericoli dell’aeroporto di Lukla.

È infatti considerato come l’aeroporto più pericoloso del mondo, perché oltre a trovarsi in alta quota, l’aeroporto ha una pista molto corta, le montagne intorno ed è soggetto a periodici cambiamenti di visibilità.

È però l’aeroporto da cui decollano tutti gli elicotteri per i campo base che ospitano gli alpinisti pronti a partire per le spedizioni sull’Everest e dunque una tappa praticamente obbligatoria: è qui che si assaggia il primo brivido della montagna!

Ti hanno impressionato questi aeroporti? Li conoscevi già?

Profession-alaviation-Aeroporto di Tenzing-Hillary – Lukla, Nepal