Voli privati, jet di lusso, aereo a disposizione all’orario che vuoi tu, da e per la destinazione che preferisci: sono tutti servizi esclusivi e, soprattutto, ti aiutano a risparmiare molto tempo. 

Questi sono i punti di forza dei servizi di aerotaxi che, a dispetto delle attuali travel policy più restrittive, suscitano l’interesse di un numero crescente di viaggiatori d’affari e sono un settore senza dubbio in continua crescita in Italia e in Europa.

Prima che il mondo fosse travolto dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19, viaggiare a bordo di jet privati poteva essere considerata una pratica associata soprattutto a una certa tipologia di passeggero, come uomini e donne d’affari o celebrità.

Oggi, invece, notiamo come i servizi di aerotaxi stanno rivestendo una funzione sempre più importante, tanto che possiamo prevedere che il 2021 sarà l’anno d’oro per questo settore. 

In questo panorama professionale, va aggiunto anche il trasporto sanitario d’urgenza di malati, di organi per trapianti, di plasma o medicinali salvavita: alcune agenzie di voli con jet privati effettuano infatti anche servizio di aeroambulanza, con velivoli con equipaggiamento sanitario che consente l’assistenza medica anche durante il volo.

La figura del pilota privato di aerei business

Il pilota privato di aerei business è alle dipendenze di una compagnia aerea che, invece che vendere i singoli posti a sedere, vende l’intero volo a privati o aziende che hanno la necessità di trasferire i propri dirigenti, manager o altri dipendenti in modo comodo e veloce. Il trasferimento è dunque per lo più finalizzato alle esigenze lavorative.

Un pilota che desidera lavorare per questo tipo di compagnie aeree deve considerare alcuni fattori fondamentali: oltre alle certificazioni e alle ore di volo comuni ai piloti che lavorano nelle normali compagnie aerei, è necessario coltivare alcune abilità personali, come la capacità di relazionarsi con il pubblico, per poter lavorare in un contesto che è molto diverso da quello di una compagnia di linea.

Un pilota di voli privati può avere più contatto diretto con i propri clienti/passeggeri rispetto ai piloti di linea: per questo motivo deve sviluppare spesso un comportamento aperto, paziente e a volte anche amichevole. Sui voli con pochi passeggeri, infatti, gli assistenti di volo potrebbero non essere presenti, quindi il pilota è colui che risponde direttamente alle richieste del cliente.

Pilota di linea vs Pilota privato: quale carriera scegliere?

Il lavoro del pilota di jet aziendali, così come quello del pilota di linea, è considerato una professione eccitante, gratificante e molto stimolante ma, per molti versi, queste due carriere prendono percorsi diversi.

Se ti stai chiedendo quale dei due percorsi lavorativi fa per te, proviamo a darti un’idea dei pro e contro di entrambi.

La pianificazione

Generalmente i piloti di linea sono informati con largo anticipo sui loro turni di lavoro e sulle tratte che dovranno percorrere. In questo senso, conoscere la programmazione in anteprima consente ai piloti di pianificare il loro tempo libero e organizzarsi di conseguenza.

Da questo punto di vista, i piloti di aerei business seguono invece le esigenze dei loro clienti e, di conseguenza, i loro programmi si devono adattare alle richieste dei passeggeri. Ciò significa sostostare per diverse ore in aeroporto in attesa che i passeggeri finiscano il meeting che hanno in programma con modifiche di orari e destinazioni anche con breve preavviso. 

Il rapporto con il passeggero

Come pilota di linea, molto probabilmente, hai le tue destinazioni abituali, con gli stessi aeroporti e le stesse rotte. Ma considerando le dimensioni dell’aereo con cui volerai, avrai quasi sempre nuovi passeggeri per ogni volo.

Come pilota di jet aziendali, puoi volare per una società o per un singolo cliente verso destinazioni in tutto il mondo spesso sempre diverse. Dunque imparerai a conoscere i tuoi passeggeri con i quali molto probabilmente si instaurerà un rapporto di comunicazione e fiducia.

Le responsabilità

Come pilota di linea, la maggior parte della tua giornata lavorativa ruota attorno al momento del volo. Sali, entri in cabina di pilotaggio, voli, arrivi a destinazione e le tue responsabilità si concludono più o meno appena scendi dall’aereo.

Quando invece lavori con jet privato, non sei solo responsabile del trasporto dei tuoi passeggeri, ma a volte sei anche responsabile del carico dei bagagli, di ciò che viene richiesto sia presente a bordo, ti occupi della sicurezza e sei anche il principale punto di contatto per la manutenzione e la logistica durante una sosta.

Il tempo libero

Molti piloti di linea volano verso destinazioni di vacanza in tutto il mondo. In genere, rimangono solo il tempo necessario per riposarsi e volare su un altro aereo il giorno successivo, quindi di solito non hanno molto tempo per esplorare la destinazione. 

I piloti di jet privati possono trovarsi nella condizione di dover restare nel luogo dove il cliente soggiorna, in attesa di ripartire: per questo motivo può capitare di avere maggior tempo da trascorrere in una determinata destinazione. 

Volare con lo stesso aereo o con diversi modelli di jet

Lavorando per proprietari privati, compagnie di voli charter o aziende, c’è una maggiore possibilità di lavorare con una flotta diversificata, il che si traduce nell’opportunità di essere classificato su più piattaforme e di sperimentare il volo su diversi aerei. 

Un pilota di linea può trovarsi al comando di aerei estremamente complessi, ma oggi anche i jet privati vantano tecnologie sofisticate: per un pilota è sempre una sfida allettante quella di poter provare nuove esperienze di volo.

Quale tipo di professione da pilota vedi nel tuo futuro? Se sei ancora indeciso, proviamo a parlarne insieme: ti aiuteremo nella scelta della tua carriera e nella formazione più adatta per raggiungere i tuoi obiettivi.