• Che ruolo ha il Safety Manager in un’organizzazione come quella di una scuola di volo?

La funzione principale del Safety Manager è quella di pianificare, organizzare e rendere fruibili tutte le possibili predisposizioni/contromisure al fine di prevenire un incidente di volo.

  • Si tratta di una figura obbligatoria? Perchè è importante?

Si, il Safety Manager è una figura obbligatoria disciplinata da precise normative EASA-ENAC ed è posto alle dirette dipendenze dell’Accountable Manager, lo consiglia quotidianamente per tutti gli aspetti di Sicurezza Volo.

In ambito Militare tale ruolo viene svolto  dall’ “Ufficiale Sicurezza Volo” che dipende dal Comandante dell’Aeroporto.

  • Quali ambiti di competenza e in che modo il Safety Manager agisce in una ATO?

Deve essere capace di “vivere l’Aeroporto” e tutte le sue componenti interagendo con Piloti e Personale della Manutenzione, con un occhio attento, da un punto di vista SV, anche sulle infrastrutture come hangar, pista, raccordi, stazione di rifornimento carburante, etc.

Deve inoltre interagire, con continuità, con l’Head of Training, l’Ufficio Operazioni e con la SOR.

E’ importante che sia sempre presente, pronto a consigliare, aiutare, capire, cercando di comprendere, ogni giorno, quali sono le possibili minacce (che ci piace chiamare “serpenti a sonagli”) che si annidano nei luoghi più impensati.

Quando però purtroppo capita un incidente è il primo che deve essere coinvolto per cercare di capire cosa è accaduto ed evitare incidenti successivi di simile natura. Perché NON esistono nuovi incidenti, ma soltanto nuovi … Attori.

  • Che requisiti deve avere la persona che assume l’incarico di Safety Manager?

E’ bene che sia in possesso di consolidata esperienza, ma, SOPRATTUTTO, deve avere nel suo DNA una dote importantissima : IL BUON SENSO !

 

  • Qual è il ruolo del Deputy Safety Manager?

Il deputy Safety Manager è il più stretto collaboratore del SM, nonché suo vice. Normativamente questo ruolo potrebbe apparire a margine del comparto safety ma NON è così : il nostro “agire” è nell’ottica di favorire il “gioco di  squadra”, dando a tutti gli attori della sicurezza la possibilità di crescere e sviluppare a pieno ogni potenzialità.

Crediamo nella crescita collettiva tramite il metodo del brainstorming.

In tal senso il Deputy SM si occupa di organizzare  riunioni sulla sicurezza con tutti i comparti aziendali, di assistere il SM per ogni necessità, di favorire la segnalazione di eventi di pericolo e dare supporto in caso di indagini interne e audit, curando la redazione di documenti e l’organizzazione di eventi. Tra le skills richieste rientrano certamente quelle relative alla conoscenza della normativa di riferimento, alla capacità di saper riconoscere situazioni pericolose e implementare misure correttive, dando attenzione ai dettagli e propinando il giusto valore alla COMUNICAZIONE. Quest’ultima resta fondamentale per diffondere ogni concetto in maniera inequivocabile.

  • C’è qualcos’altro che volete aggiungere ?

Il ruolo del Safety Manager e del suo Deputy è bellissimo e dà molte soddisfazioni ; comunicare a 360° con tutte (ribadisco TUTTE) le Persone che vivono e lavorano in un Aeroporto non è soltanto utile, ma assai gratificante.

Non bisogna MAI porsi verso chi sbaglia in termini repressivi, ma,

al contrario, è bene essere “comprensivi” perché esistono DUE categorie di Piloti o Manutentori : quelli che sbagliano e che raccontano i propri errori (mettendoli a disposizione degli altri) e quelli che sbagliano, ma NON raccontano niente. La TERZA categoria, ovvero quelli che NON SBAGLIANO MAI, non l’hanno ancora inventata ….

Invitiamo quindi tutti quelli che si occupano, a vari livelli e con funzioni diverse, del buon andamento della nostra Scuola, ma soprattutto chi ci sta più a cuore, i NOSTRI ALLIEVI, a raccontarci quello che capita. TUTTI troveranno SEMPRE massima comprensione, saremo capaci di garantire trasparenza e, al tempo stesso, massima riservatezza. Chi sbaglia senza commettere un’azione dolosa NON ha niente da temere.

Perché vedete, a Noi NON interessa “cercare il colpevole”, ma PREVENIRE IL PROSSIMO INCIDENTE, scovando i serpenti a sonagli prima che questi colpiscano uno di NOI.

Concludiamo sottolineando che occuparsi di Sicurezza Volo, concede, a chi esercita questa funzione, di ottenere un vero e proprio PRIVILEGIO : quello di SALVARE VITE UMANE !

VI SEMBRA POCO ???

 

I vostri Safety Managers,

Gen. Amedeo Magnani, Pasqualino Marsico